24 febbraio 2016

Il Segreto della Crisalide, Denise Aronica | Recensione


Buon mercoledì! Oggi arrivo un po' in ritardo con questa recensione: purtroppo il mio pc è ancora in fase "si potrà recuperare?..mah, forse sì..però le prospettive non sono buone" e io mi arrangio come posso.
Mi consolo col fatto che questo periodo continua ad essere ricco di letture piacevoli e interessanti: tra queste c'è sicuramente Il segreto della crisalide, di Denise Aronica.
L'ho comprato praticamente appena uscito ma ho aspettato un po' per leggerlo perchè volevo gustarmelo per bene. Che poi alla fine l'ho letto comunque tutto d'un fiato...ma questa è un'altra storia. :D

Il segreto della crisalide, Denise Aronica
Titolo originale: Il Segreto della Crisalide
Data prima pubblicazione: 2015

Trama: Sono passati quasi nove mesi da quando i genitori di Olivia sono morti, ma lei non è ancora riuscita a farsene una ragione. Sa di non essere pronta a passare oltre e a lasciarli andare per sempre e non intende sforzarsi per farlo, così trascorre le sue giornate a tenere il conto del tempo che passa in modo maniacale, imbrattandosi il braccio con un pennarello, chiusa nella sua nuova camera a casa dei nonni, a leggere fino a dimenticarsi di tutto il resto.
Nemmeno per Max, il suo fratellino di otto anni, è semplice riuscire a fare breccia nella solida armatura che Olivia ha costruito tutto intorno a sé e anche i nonni, pur sforzandosi di non darlo a vedere, non potrebbero essere più preoccupati per lei, che si rifiuta persino di parlare con uno psicologo.
Sarà per via della sua reticenza e testardaggine a rifiutare qualsiasi tipo di sostegno che nonna Margherita prenderà una decisione drastica. Olivia sarà costretta a frequentare per un paio di mesi una sorta di centro estivo molto particolare, gestito da un’amica di vecchia data di sua madre, in cui un’equipe di specialisti si occupa di aiutare adolescenti affetti da dipendenze comportamentali.
Proprio lì al centro, grazie alla compagnia di Daniel, un nerd dipendente dai videogiochi, e di Andrea, una ragazza viziata, volubile e misteriosa, Olivia riuscirà finalmente a lasciarsi andare e ad aprire un po’ il suo cuore. Il dolore per la sua terribile perdita però, continuerà ad assillarla, soffocando sul nascere ogni più piccolo sprazzo di felicità. Olivia sarà così costretta a rendersi conto che dovrà iniziare a lottare con tutte le sue forze per riuscire ad avere di nuovo il controllo sulla sua vita prima che sia troppo tardi.

22 febbraio 2016

Book Wishlist #15

Rubrica bimensile dedicata alle new entry nella mia wishlist.

Buon inizio settimana! Il lunedì è un trauma un po' per tutti (soprattutto se ci si deve alzare presto per andare a scuola/lavoro/università) e, anche se insieme al computer ho perso i titoli dei libri di cui avevo intenzione di parlarvi, volevo comunque addolcirlo con alcune nuove scoperte libresche...cioè quelle che, invece, mi sono segnata su carta.

19 febbraio 2016

Il cimitero senza lapidi e altre storie nere, Neil Gaiman | Recensione


Rieccomi! Il mio portatile è tornato ieri dall'assistenza nelle stesse condizioni disastrose in cui era prima. 
A mali estremi...ho riportato in auge un vecchio computer che usava mio fratello e non vi dico quanto sia strano essere seduta ad una scrivania ed usare una tastiera diversa.
Comunque, in questi giorni senza computer non sono rimasta improduttiva e ho scritto una recensione ad una piacevole lettura che ho fatto questo mese.
Il cimitero senza lapidi e altre storie nere, Neil Gaiman
Titolo originale: M Is for Magic
Data prima pubblicazione: 2007

Trama: Nobody Owens cade dal melo ai confini del cimitero, nel terreno sconsacrato dove sono sepolti i malvagi, e decide di donare una lapide alla strega che lo soccorre. Jack incontra un troll sotto il ponte della ferrovia e da quel momento la sua vita sarà legata a un terribile patto di morte. Un nobile cavaliere trova il Santo Graal nel salotto di una vecchina che non ha alcuna intenzione di spostarlo dal suo grazioso caminetto. Tra l'horror, il fantasy e il giallo hard boiled, undici racconti inediti per rabbrividire e sorridere. Racconti che, come scrive lo stesso Gaiman, sono "viaggi fino all'estremo opposto dell'universo che puoi fare con la certezza di essere di ritorno per l'ora di cena".

15 febbraio 2016

Aggiornamenti #31 | Sono molto triste perchè il mio computer è defunto

Post velocissimo e tristissimo, senza neanche un'immagine perché...vi scrivo dal cellulare. Il mio fedelissimo computer mi ha abbandonato venerdì e boh, così ad occhio il danno sembra serio ma non ne capisco un'acca di queste cose quindi appena possibile lo farò vedere a qualcuno competente, sperando nella divina provvidenza, cioè nel tecnico. Ovviamente NON ho fatto una copia dei contenuti -backup questo sconosciuto- .
Dovete sapere che in questo momento il mio cellulare mi sta riducendo e ingrandendo la pagina per una ragione conosciuta solo a lui e non ho proprio idea di come fare, che so, a mettere una parola in grassetto...
Comunque, cercherò di seguire come posso i vostri blog (e magari è la volta buona che riesco ad essere un po' più attiva sulla pagina Facebook) e rispondere ai commenti...la pubblicazione di nuovi post è invece temporaneamente sospesa in attesa di scoprire se è possibile far resuscitare il mio computer in stile fratelli Winchester  (che il t9 del cellulare vorrebbe correggere in Winspeare...ma cosa sarebbe?).

A presto (spero!)

10 febbraio 2016

Top Cover #2 | Dov'é finita Audrey?

Lo scopo di questa rubrica è presentare le cinque cover che mi piacciono di più di un libro che ho letto...in una classifica.

Nel mio blog mancava una rubrica dedicata interamente alle cover? Ecco, magari non era proprio necessaria perchè ce le metto un po' in ogni post ma il desiderio di sproloquiare ulteriormente sulle copertine dei libri e tirarne pure fuori una classifica era troppo forte per resistervi.

Stavolta ho scelto il libro di Sophie Kinsella, Dov'è finita Audrey: una lettura adorabile di cui vi ho parlato qui.


5. Cover Serba

 

Anticipo qui che, con mia grande soddisfazione, le cover riprendono tutte (ma proprio tutte) uno degli elementi principali del libro: gli occhiali da sole che la protagonista indossa sempre. 
In questa cover serba però mi sembra quasi di avere di fronte una spia attenta alla moda...






4. Cover Indonesiana e Ceca


In questo caso ho raggruppato queste due copertine perchè, come vedete, condividono la stessa immagine, nonchè la stessa palette di colori. Adoro, adoro il disegno in copertina...se sapessi disegnare le persone, vorrei disegnare esattamente con questo stile.
Mi piace molto anche l'abbinamento giallo e azzurro; dal punto di vista estetico è sicuramente la cover che preferisco ma la trovo più adatta ad un libro con una protagonista un po' più grande della quattordicenne Audrey. Perdonami bellissima cover per averti relegato al quarto posto...

3. Cover Tedesca

 


Questa cover è carinissima e caramellosa.  








2. Cover Inglese

La trovata di far emergere dallo sfondo solo la testa e le mani della figura e al contempo far sì che le righe simulino la fantasia di una maglietta (maglietta che potete ritrovare un paio di cover su) mi sembra particolarmente azzeccata se si pensa alla trama del libro e alla condizione in un cui si trova la protagonista soprattutto all'inizio del libro.
Ma allora perchè ogni volta che la guardo mi sembra che la ragazza abbia le manette?

1. Cover Italiana

 

La figura della cover italiana riprende, oltre agli occhiali da sole, altri particolari propri del libro e della storia raccontata...a dimostrazione che chi l'ha ideata il libro se l'è letto o comunque c'è stata un'attenzione particolare nel creare una copertina fedele al romanzo. Lo sfondo rosa di solito mi disturberebbe ma in questo caso lo trovo azzeccato e il font usato mi piace tantissimo!





Stavolta vi risparmio le conversazioni assurde tra me e me! Fatemi sapere se siete d'accordo con la classifica e, nel caso, cosa cambiereste!

8 febbraio 2016

Book Wishlist #14

Rubrica bimensile dedicata alle new entry nella mia wishlist.

Buon lunedì lettori!
Questa settimana e la prossima sono ricche di uscite che aspettavo da tempo!

3 febbraio 2016

Incantesimo tra le righe, Jodi Picoult | Recensione

Incantesimo tra le righe, Jodi Picoult (Between the Lines #1)
Titolo originale: Between the Lines
Data prima pubblicazione: 2012

Trama: Cosa succede se « …e vissero felici e contenti» non si rivela affatto essere tale? Delia è una ragazza piuttosto solitaria che preferisce passare i pomeriggi in biblioteca, persa nei libri. In uno in particolare: Incantesimo tra le righe che in teoria è un fantasy ma che sembra terribilmente reale, al punto che il principe Oliviero, oltre a essere coraggioso, avventuroso e focoso, parla a Delia. Cioè: le parla sul serio! Come è possibile che un personaggio di carta abbia una voce reale in grado di uscire dal libro? Si scopre così che Oliviero è ben più che un personaggio di carta: è un ragazzo che si sente intrappolato nella sua vita letteraria, sempre uguale a se stessa, e che non sopporta l’idea che il suo destino sia segnato. Oliviero è certo che il mondo là fuori possa offrirgli qualcosa di interessante e vede in Delia la sua chiave di accesso alla libertà. I due si buttano a capofitto nell’impresa di tirare fuori Oliviero dal libro, un compito difficile e che i spinge ad approfondire la loro percezione del destino, del mondo e del loro posto nel mondo. Contemporaneamente cresce l’attrazione reciproca, un sentimento forte e tutt’altro che letterario…

1 febbraio 2016

TBR Febbraio


Rubrica mensile dedicata alla mia To Be Read List

Febbraio per me significa solo una cosa...anzi due: zeppole e primavera che si avvicina!