26 maggio 2017

Storie Seriali | American Horror Story - Coven

Bentornati all'appuntamento con le serie tv!
Negli ultimi mesi ho finito diverse serie, quindi ogni tanto vi troverete qualche post tipo questo. Oggi continuo la mia opera di recupero dei post sulla serie American Horror Story: avevo iniziato a parlarvene in inverno (QUI il mio post su Murder House e QUI quello su Asylum) e poi me n'ero completamente dimenticata.


Paese: USA
Anno: 2013/2014
Ideatori: Ryan Murphy,  Brad Falchuk
Genere: horror, thriller, drammatico
Episodi: 13 


Oggi è il turno di Coven, che ha come tema centrale quello delle streghe. 
E vi dico subito che, a mio parere, è una delle più carenti (se continuerete a seguire questi post vi rivelerò anche qual è l'altra che non mi è piaciuta).


A New Orleans sorge un istituto che accoglie le giovani streghe e insegna loro a padroneggiare i propri poteri. Tra antichi e nuovi rancori, si cercherà la nuova Suprema.

Quindi, streghe. Io adoro le streghe, perciò non vedevo l'ora di iniziare questa stagione che, invece, si è rivelata una delusione assoluta. L'ho trovata senza scopo e soprattutto noiosa. Le giovani streghe, che pensavo sarebbero state fonte di storie interessanti, se ne stanno sullo sfondo quasi per tutto il tempo e, quando si dà loro spazio, è per farle combinare qualche scemenza o per farle litigare su chi sia la nuova Suprema.
Per chi non ha visto la serie, una congrega di streghe deve avere un capo che la guidi, la Suprema: l'unica strega delle congrega che riesce a padroneggiare i 7 poteri. In Coven, chi prima o chi dopo, chiunque pensa di essere la prossima Suprema, cosa che dopo pochi episodi ho iniziato a trovare assai irritante.

Il personaggio più grandioso (e, come sempre, controverso) della stagione è affidato anche qui a Jessica Lange, che interpreta Fiona, l'attuale Suprema ormai prossima alla fine, che tuttavia non vuole lasciare il potere e farà di tutto per tenerselo. Interessante anche Delphine, interpretata da Kathy Bates.



Come vi dicevo, una serie senza scopo, tant'è che non riesco neanche ad individuarne i temi principali. L'unico che spicca da un certo punto in poi è quello della faida tra streghe bianche (inteso proprio come colore della pelle) e streghe di colore (idem come sopra): inconsistente e inutile. Peccato.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento e mi farai felice. :) Non si accettano insulti, offese varie e spam.