12 settembre 2017

Le Terre dei Dormienti, Laura Taibi | Review Blog Tour + Giveaway

Buongiorno lettori!


Oggi ospito una delle tappe del Review Blog Tour dedicato all'urban fantasy Le Terre dei Dormienti, di Laura Taibi! Vi lascio subito alle info e alla recensione...e a fine post vi aspetta un bel giveaway, con in palio una copia cartacea del romanzo!




Titolo: Le Terre dei Dormienti
Autore: Laura Taibi 
Edizione: Nulla Die, 2017 
Genere: urban fantasy
Pagine: 365 







Trama
Jasper Stone è un ragazzo londinese come tanti. L’estate è alle porte quando il suo mondo viene sconvolto dall'arrivo di Eilise, una ragazza dai capelli rossi che irrompe nella sua vita e gli intima di svegliarsi mentre enormi mostri ragneschi appaiono in città, e una strana gemma con il potere di evocare una spada compare magicamente sul suo petto. Da lì in poi la vita di Jasper cambierà radicalmente: trasportato in un luogo chiamato “la collina” dove altri ragazzi tentano di sopravvivere, dovrà fronteggiare nemici potenti, affrontare la terribile Foresta dell’Incubo e scoprire il segreto che si cela dietro quel luogo.

Le Terre dei Dormienti è un romanzo che mi ha entusiasmato fin dai primissimi capitoli; il protagonista è un adolescente, Jasper Stone, che si ritrova improvvisamente catapultato nella Collina, un luogo che pare essere fuori dal tempo e dallo spazio. Lì trova altri ragazzi e ragazze come lui: tutti hanno sul petto una gemma da cui possono evocare magicamente un'arma.
La Collina è quasi interamente circondata da un fitto bosco, che pullula di creature mostruose, gli atrax.
L'ambientazione è uno degli aspetti che mi hanno colpito maggiormente: la Foresta dell'Incubo è un luogo fuori dal tempo, minaccioso ma anche, in qualche modo, affascinante per quel suo mutare costantemente, quasi come una creatura senziente. 
Inizialmente mi ha un po' ricordato la Radura e il Labirinto di The Maze Runner di James Dashner ma la somiglianza finisce presto e il romanzo si sviluppa in modo assolutamente autonomo.



L'impianto generale è quello del fantasy classico per ragazzi, con prove da superare, ampio spazio ai valori di amicizia e lealtà e una forte componente formativa: nel corso del libro, infatti, i protagonisti, compiono un vero e proprio percorso di crescita, confrontandosi con dubbi e paure.

Per quanto riguarda i personaggi, oltre al già citato Jasper, coraggioso e leale fino all'ultimo, non posso dimenticare Eilise, praticamente la co-protagonista della storia, e il mitico Chad che, anche se non compare proprio in tutto il libro, non posso non nominare perché è il tipico personaggio che sdrammatizza le situazioni più pesanti.
E poi ci sono i cattivi. Gli atrax sono delle creature davvero mostruose e schifose, e credo che d'ora in poi non guarderò più i ragni allo stesso modo! La Regina è poi una cattiva fantastica, di quelli veramente crudeli e senza una briciola di umanità, e mi è piaciuto anche come è stata descritta fisicamente (leggete il libro per capire il perché).


Le Terre dei Dormienti è uno di quei romanzi molto "visivi": mentre si legge, la mente ricrea senza sforzo ambientazione e personaggi e non si fa fatica ad immaginare la storia tradotta in un film. Ce lo vedo anche perché ha molti elementi interessanti e le varie parti sono ben bilanciate ed equilibrate, con la giusta dose di avventura, riflessioni più profonde, amicizia amore e famiglia, e ovviamente magia.

Per quanto riguarda l'aspetto più tecnico, ho trovato qualche piccolissimo refuso qui e là ma, a questo proposito, ho apprezzato tantissimo la nota finale della Casa Editrice, con la possibilità da parte del lettore di segnalare eventuali errori.

In conclusione, ho trovato il romanzo di Laura Taibi un'ottimo esordio, perfetto come lettura per ragazzi (e oltre).



 VALUTAZIONE
Un romanzo che mescola avventura e magia, in un percorso di crescita dei personaggi.

* PUNTEGGIO *
9/10

 (punteggio minimo: 5 - punteggio massimo: 10)


L'Autrice
Lettrice a tempo pieno, artista a tempo perso, nerd a modo mio, provo a definirmi un'autrice, ma non ci riesco... diciamo che scrivo per passione e che spero di farne il mio lavoro.
Vivo in Inghilterra e passo il mio tempo libero tra libri, netflix e pc; ogni tanto trovo anche il tempo per i rapporti interpersonali, spesso con scarsi risultati.
Amo il tè e ne voglio fare la bevanda nazionale... forse un giorno aprirò una sala da tè letteraria e diventerò una vecchia aristocratica che guarda tutti dall'alto in basso come Miranda Priestley ne "Il diavolo veste prada" (quanto amo quel personaggio!), o magari, più probabilmente, finirò sul lastrico sommersa dai miei libri!

 




GIVEAWAY

REGOLE:
- Mettere la propria email SOLO nel form per essere contattati in caso di vincita.
- Essere follower dei blog partecipanti
- Commentare tutte le tappe del blog tour con frasi che abbiano senso dicendoci magari la vostra opinione. Non limitatevi a dire "bello", "partecipo", ecc.
- Seguire la pagina Facebook dell'autrice e della casa editrice Nulla Die
- Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia l'11 Settembre e finisce il 17 Settembre, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.

Per partecipare non vi resta quindi che compilare il form ----> QUI.
Buona fortuna!!



CALENDARIO REVIEW BLOG TOUR

11 Settembre - SognareMy Crea Bookish Kingdom
12 Settembre - La Cercatrice di Storie
13 Settembre -  Book Lover - Different Magazine
14 Settembre -  The Mad Otter

6 commenti:

  1. Wow che tappa. ogni ulteriore dettaglio su questo libro me lo fa amare. sono proprio curiosissimo di leggerlo!
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere che ne pensi! :)

      Elimina
  2. Bellissima recensione!
    Un libro di formazione, pieno d'avventura e che dà molto importanza all'amicizia e alla lealtà: voglio leggerlo! Di solito adoro i personaggi come Chad quindi ho il presentimento che apprezzerò molto anche lui. Interessante anche il personaggio della Regina, ora sono impaziente di scoprire come l'autrice ha deciso di descriverla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! :)
      Spero piacerà anche a te!! Riguardo a Chad, l'unico difetto è che non è presente in tutto il libro! ^_^

      Elimina
  3. La cosa che mi incuriosisce di questa storia, non solo è "La Collina", ma il fatto che hanno questa gemma sul petto da cui possono evocare un'arma. Mi incuriosisce moltissimo. Quindi ricorda un minimo Percy Jackson, ma anche Maze Runner il Labirinto? Mmm, sempre più interessante. Citazioni che fanno voler ancora di più il libro.
    Sono felice ci sia ampio spazio a valori come l'amicizia e la lealtà. Per me l'amicizia è una delle cose più importanti che ci siano, e sono contenta di sapere che nel libro avrà molto spazio.
    Penso che Chad mi piacerebbe molto come personaggio.
    Ecco, lo immaginavo. Ci saranno i ragni nella foresta :S XD
    E' raro trovare cattivi che siano solo cattivi e basta. Nel senso, a volte in alcuni romanzi certi tendono a "giustificarli", scrivendo un passato orrendo alle loro spalle. Posso capire che può succedere, posso capire che certe cose che uno può subire, possono cambiarti. E ci sta. Non dico che non debbano scrivere di cattivi così, anche se le loro azioni crudeli NON saranno mai giustificate. Però, è anche interessante ogni tanto leggere di cattivi veramente cattivi. Senza un motivo magari, ma solo perché crudeli fino al midollo. Senza umanità e basta. Quindi sono curiosa.

    Fb: https://www.facebook.com/alessandra.nek.negri/posts/1794365237271102

    Twitter: https://twitter.com/AleNekPattzStew/status/909429001906790401

    Google+: https://plus.google.com/u/0/103694204427832904610/posts/EuN6svBwHpK

    Tumblr: http://alenekpattzstew.tumblr.com/post/165437628812/le-terre-dei-dormienti-laura-taibi-review-blog

    Instagram: https://www.instagram.com/p/BZJWnvhn0kX/?igref=ogexp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, grazie per il tuo commento!
      Sì, a me l'inizio ha ricordato un po' The Maze Runner, mentre Percy Jackson non l'ho letto nè ho visto il film quindi non ti saprei dire.
      Ahahah diciamo che i ragni sono dei personaggi ricorrenti nel libro! :D

      Riguardo la questione dei cattivi, mi trovi d'accordo. Penso che scegliere un cattivo con un passato che in qualche modo spiega le sue azioni oppure uno totalmente senza morale, sia anche qualcosa che dipende dal tipo di storia che si vuole raccontare. In questo caso, per come è improntato il libro secondo me un antagonista veramente crudele ci sta benissimo.

      Elimina

Lascia un commento e mi farai felice. :)